#arteecultura

LAIV

Laboratorio delle Arti Interpretative dal Vivo

 

Attraverso il Progetto LAIV, Laboratorio delle Arti Interpretative dal Vivo, Fondazione Cariplo nel 2006 ha avviato un ambizioso programma di sostegno alla nascita e al consolidamento di laboratori musicali, teatrali e di teatro musicale nelle scuole secondarie di secondo grado della Lombardia e delle province di Novara e Verbania.

Sin dall’inizio, LAIV ha promosso la collaborazione tra le scuole e le organizzazioni che operano nel settore musicale e teatrale: da un lato, favorendo l’ingresso negli istituti scolastici di competenze specifiche provenienti dall’esterno; dall’altro, sollecitando gli enti a elaborare risposte adeguate ai bisogni delle scuole. Per la corretta progettazione dei laboratori, un gruppo di esperti selezionati da Fondazione Cariplo, ha elaborato un modello didattico (Format) centrato sulla forte integrazione, nei contenuti e nelle metodologie, tra il percorso laboratoriale e il curricolo.

Dal 2007 (anno di pubblicazione del primo bando) al 2017 il Progetto LAIV, grazie a un investimento complessivo della Fondazione superiore ai 10 milioni di euro, ha coinvolto 240 scuole distribuite su tutto il territorio di riferimento della Fondazione, 13.000 studenti e 1.000 docenti; sono stati avviati complessivamente 540 laboratori che hanno visto impegnati quasi 500 fra operatori musicali e teatrali.

Sono state organizzate 11 edizioni di LAIV Action, il Festival dei laboratori di arti interpretative dal vivo: il Festival ha coinvolto gli istituti scolastici partecipanti al Progetto LAIV in spettacoli, estratti teatrali, video, esecuzioni musicali, offrendo l’opportunità non solo di condividere l’esito performativo di ogni percorso, ma anche il processo laboratoriale che ne era alla base. All’interno del Festival si svolgevano inoltre presentazioni di giovani imprese culturali e creative volte a ispirare i ragazzi partecipanti sui possibili modi per utilizzare le loro passioni e competenze in un futuro percorso professionale.

Nel 2018, il progetto è stato rilanciato in una nuova veste e con un nuovo nome: LAIVin

Gallery